Audiweb 2019: oltre il 75% degli accessi ai siti sono da mobile

Internet sta trasformando la comunicazione più velocemente di quanto noi stessi a volte ci rendiamo conto. Un perfetto esempio è l’accesso al web, che oggi avviene in media statisticamente più spesso da mobile che da desktop.

Questa “banalità”, come informazione che ormai dovremmo conoscere tutti, non viene in realtà adeguatamente gestita da molte attività di business.

Le conseguenze sono delle incidenze negative sul proprio business come traffico, reputazione e quindi a livello di acquisizione di potenziali nuovi clienti. Gli ultimi dati pubblicati da Audiweb relativi agli ultimi mesi di utilizzo da parte degli italiani del web mostrano le seguenti info:

  • Con 35,5 milioni di utenti al mese, la fruizione da smartphone ha raggiunto una copertura pari al 79,4% della popolazione tra i 18 e i 74 anni;
  • Sull’audience totale di coloro che accedono al web in Italia sono 29 milioni gli utenti da smartphone, 11,3 quelli da computer e 4,8 milioni gli utenti da tablet.

 

 

Il trend insomma che è iniziato nel 2015 con il “MobileGeddon” di Google, è proseguito nel 2016 con il sorpasso ufficiale degli accessi da smartphone rispetto al desktop e sta proseguendo. Gli ultimi dati dell’Osservatorio di Google mostrano che via mobile accedono al web in Italia il 97% degli utenti, mentre via desktop parliamo del 62% del traffico. Insomma, se hai un’attività locale, non puoi più sottovalutare Google My Business, ad esempio.

 

Fonte: The Online & Multiscreen World

 

Se ti stai quindi domandando qual è la situazione del tuo business online e come può essere migliorata, scrivici! Ti faremo una prima analisi gratuita del sito web con gli strumenti di Google generandoti un report sulla tua situazione attuale. Gli strumenti di Google ci permettono di analizzare più situazioni, calcola che possiamo valutare ed incrociare i seguenti parametri in base a ciò che riceveremo come informazioni:

  • velocità di caricamento del sito;
  • media mensile di visitatori;
  • conversion rate;
  • valore medio degli ordini che ricevi.

 

Questi 4 parametri insieme possono già da soli darci un’idea delle conseguenze che un miglioramento del tuo posizionamento sul web potrà esserci con un perfezionamento dei tuoi canali di comunicazione. Contattaci ora per un feedback!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Lorenzo D'Amelio

Lorenzo D'Amelio

Ti potrebbe interessare anche